Conti correnti: multa di 11 milioni a tre banche – Antibanca

0
513

Conti correnti: multa di 11 milioni a tre banche

Antitrust multa tre banche italiane perché avrebbero effettuato pratiche aggressive.

L’Antitrust ha multato Intesa San Paolo, Unicredit e BNL per pratiche scorrette.

La multa di 11 milioni è così suddivisa: 5 milioni per Unicredit, 4 milioni per BNL Bnp Paribas e 2 milioni per Intesa San Paolo. Motivo? L’applicazione di interessi sugli interessi per chi va in rosso con il conto corrente.

Si chiama anatocismo e vuol dire letteralmente produzione di interessi su interessi.

Una cosa positiva se si tratta di interessi attivi (gli interessi, cioè, che ricevi per i soldi depositati, ad esempio, sul conto corrente quando sei attivo), molto negativa se riguarda interessi passivi (gli interessi, cioè, che paghi alla banca come quando, ad esempio, sei in rosso sul conto corrente).

Antitrust ha multato le tre banche perché avrebbero effettuato pratiche aggressive e quindi scorrette nei confronti dei clienti, “obbligandoli” a firmare un’autorizzazione preventiva di addebito sul conto corrente.

Senza spiegare il fatto che l’autorizzazione non fosse necessaria per continuare ad operare, ma solo una delle possibilità per pagare gli interessi passivi.

Ciò è avvenuto con l’uso di comunicazioni personalizzate precompilate.

Email e pop-up nella homepage delle aree clienti volti all’attivazione delle procedure di autorizzazione on line preventiva all’addebito in conto degli interessi debitori che non consentivano al consumatore di fornire il diniego espresso all’autorizzazione.

Le banche, nell’adottare tali politiche, hanno fatto attenzione nell’informativa fornita ai clienti a rilevare solo le possibili conseguenze negative in caso di mancata autorizzazione, evidenziando gli effetti in caso di mancato pagamento degli interessi in termini di interessi di mora e di segnalazione alle banche dati finanziarie e creditizie sui cattivi pagatori, e non accennando alle conseguenze dell’autorizzazione connesse con l’applicazione di interessi anatocistici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here